Roma: L’ eleganza del cibo. Tales about food and fashion, “La strana coppia”

Bustino abito Armani foto by Simona-

Bustino abito Armani – foto by Simona

Giorgio Armani

Giorgio Armani

di Simona Calisti

Eccomi di nuovo a raccontare la moda dalla Capitale, dove Stefano Dominella e Bonizza Giordani Aragno sono gli ideatori e i curatori di una mostra che celebra a Roma il connubio perfetto tra la nutrizione, tema dominante dell’EXPO 2015 di Milano, e la creatività Made in Italy.

“L’eleganza del cibo”, questo il titolo della mostra, è tra le iniziative capitoline messe in campo per omaggiare EXPO 2015,  inaugurata il 18 maggio, rimarrà aperta al pubblico dal 19 maggio sino al 1 novembre 2015 nella suggestiva e unica cornice dei Mercati di Traiano, sito di rara bellezza, prestigioso per storia e per eleganza architettonica, scelto per raccontare la contaminazione tra la moda e la nutrizione, aspetti del nostro patrimonio nazionale tra i più apprezzati e conosciuti al mondo.

Acqua, aria, terra e fuoco sono i quattro elementi naturali

Gattinoni

Gattinoni

che costituiscono il filo conduttore della mostra che si articola in tutte le accezioni proprie della moda, che vanno dal tessuto, al ricamo, all’abito, all’accessorio vestendo il corpo come il cibo lo nutre. La moda che si può dire ciba la mente, viene sposata al cibo, che nutre il corpo.

Aree differenti, come contenitori, ci mostrano via via la contaminazione tra moda e nutrizione, moda ed eco sostenibilità, moda ed energia, moda di ieri di oggi o di domani protagonista di questo progetto, in cui il cibo e le materie prime ci accompagnano in un percorso tra abiti, ricami, stampe di tessuti, accessori, immagini fotografiche e video, video mapping e visual-art tutte forme e materiali che prendono ispirazione da cibo e natura. Questo progetto ambizioso come scrive Bonizza Giordani Aragno vuole essere – un momento di riflessione sul significato della moda, vista non solo come episodio mondano ed edonistico, ma come prodotto della mente in piena armonia con la “forma”.

Salvatore Ferragamo

Salvatore Ferragamo

L’idea di eleganza e di cibo si riscontra tra tutte le creazioni in mostra, di cui 76 abiti e 84 accesori. Si ritrova  il ‘bread dress’ di Gattinoni, tratto dall’ultima collezione dedicata al cibo della maison romana, con bustier scolpito con vere spighe di grano e pantaloni in juta ricamati con biscotti e salatini glassati e cristallizzati.

Straordinario l’ abito-scultura del giovane designer Tiziano Guardini fatto di vere radici di liquirizia.

La tradizione è rappresentata per gli accessori, dalle calzature dell’archivio di Salvatore Ferragamo, pioniere nell’utilizzo di materiali poveri come sughero, rafia e canapa.

Antonio Marras

Antonio Marras

Richiamano inoltre la natura della Sardegna, i capi firmati Antonio Marras e solitario, di un’ incredibile bellezza l’abito “Fettuccine” di Maurizio Galante, italiano che ha scelto di vivere e lavorare a Parigi.

Tra le 160 creazioni in mostra, alcune delle quali mai presentate sino ad ora al pubblico, non si può non citare a conclusione, l’eccezionale adesione a questa iniziativa di Giorgio Armani, Re Giorgio che con la sua ultima collezione Privé, si è ispirato al bambù, pianta delicata e forte al tempo stesso, sempre più in voga nell’industria ecosostenibile, metafora di un’eleganza che eleva a poesia tessuto e disegno.

Le creazioni selezionate ed esposte in mostra sono del un periodo che va dal 1950 ad oggi, e vanno a costruire un percorso creativo dove il Made in Italy e l’alto artigianato s’integrano tra reperti e mura della romanità classica, con interventi moderni d’immagini fotografiche (8 quelle dell’artista coreana Yeonju Sung) e video.

Tiziano Guardini

Tiziano Guardini

Promossa da:

Assessorato alla Cultura e al Turismo

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

UNINDUSTRIA

Regione Lazio

Con il contributo della Camera di Commercio di Roma

Con il Patrocinio di MIBACT, EXPO

Organizazione Zétema Progetto Cultura

Mostra e Catalogo a cura di Stefano Dominella e Bonizza Giordani Aragno

Catalogo Gangemi Editore

INFO   Tel 06. 0608 (tutti i giorni  ore 9.00 – 21-00)

www.mercatitraiano.it

www.zetema.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...