SOLO LA SINISTRA POTEVA FARE CARNE DA MACELLO DEI PIU’ DEBOLI

Catalano_Giorg

Giorgio Catalano

Sentire l’altra sera il figlioccio di Monti chiamare allocchi migliaia di comuni cittadini, semplici, onesti, laboriosi, mi ha fatto salire il sangue alla testa.
La banca gestita anche dal padre della ministra Boschi, imbottisce i propri clienti di titoli, anzi bond farlocchi, utilizzando tutte le strade percorribili.
Bond venduti a gente semplice e senza conoscenza in campo economico, spacciandoli per investimenti sicuri.
Bond venduti come ricatto in cambio di finanziamenti a clienti bisognosi di prestiti.
Bond che servivano a finanziare il buco economico di una banca pronta al fallimento.

Eppure, Mario Sechi si prende il lusso di chiamare allocchi, persone che sono semplicemente dei truffati, raggirati, presi in giro, da una banca in odore di fallimento che doveva solo rastrellare soldi senza guardare in faccia nessuno.
La banca d’Italia che doveva essere il controllore è alla fine gestita dalle stesse banche che dovrebbe controllare.

Un disastro, uno Stato complice con Renzi che prontamente fa un provvedimento ad hoc per consentire che le banche si salvino a spese dei risparmiatori.
Purtroppo risparmiatore non è un concetto astratto, si tratta di gente, di Italiani che come tante formichine hanno rinunciato per decenni al gelato, alla pizza a fine settimana, hanno utilizzato le loro ore libere per arrotondare lo stipendio, hanno risparmiato ogni lira possibile nella preoccupazione di garantire un po’ di futuro ai loro figli.

Gente che si sentiva tranquilla, perché sapeva di avere 10 o 20mila euro in banca, pensava di poter far fronte a qualche problema inaspettato, una malattia, una tassa da pagare.
Italiani, i soliti Italiani, formichine, risparmiatori, gente previgente, che però non aveva previsto che si potesse finire in mano ad un Governo filo-bancario, un governo che, solo sotto la facciata di Governo di sinistra, si sarebbe potuto permettere di fare carneficina di umili e proletari.

Giorgio Terzo Catalano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...