Agriturismo Patitiri in Sicilia, viaggio fra profumi, sapori ed il mondo greco a pochi km da Taormina

patitiriPATITIRI. Antico Casale sapientemente ristrutturato e trasformato nel luogo ideale per le vacanze in Sicilia e per festeggiare ricorrenze speciali. Accoglienti camere e una piscina dalle acque cristalline faranno da cornice a quella che sarà una vacanza indimenticabile.

L’agriturismo Patitiri si trova in una zona collinare che dista solo 1 km dalla spiaggia di Santa Teresa di Riva e appena 3 km dalla splendida cittadina di Savoca, borgo medievale annoverato nella lista de I Borghi più belli d’Italia, set del noto film Il Padrino. Continua a leggere

Storia. Cristoforo Colombo: un greco-genovese

rugdi Ruggero Marino www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com

Il cinquecentennale rebus di dove sia nato Colombo per la verità non lo riteniamo il più importante nell’infinito “mistero” della scoperta dell’America. Perché Colombo resta, almeno per me, l’uomo che fa da perfetta cesura perfetta fra Medioe Evo e Rinascimento: il primo uomo universale, comenell’uomo vitruviano di Leonardo. E il protagonista, con papa Cybo, Innocenzo VIII, del più grande inganno della storia umana.

Comunque alla stato attuale delle ricerche, pronti a rivedere ogni supposizione, io ritengo che la teoria relativa all’isola greca di Chio sia la più plausibile. Colombo sarebbe un greco-genovese o un genovese-greco. Con possibili forti legami con Napoli, dove fu al comando di alcune navi. E dove Aronne Cybo, il padre del pontefice, era viceré. Di qui la scrittura in spagnolo. Si spiegherebbero così molte cose a cominciare dalla sua conoscenza delle lingue in un mondo di analfabeti e soprattutto la relazione con un papa, Innocenzo VIII, Giovanni battista Cybo, che veniva dalle isole greche. Sappiamo inoltre che Colombo comunicava a volte con i fratelli con una scrittura che per gli altri era indecifrabile. Continua a leggere

TEATRO: “Forza Venite Gente”… uno spettacolo senza tempo.

FVG - la nuova generazionedi Anna Maria Funari

Era il 9 ottobre 1981 quando, al Teatro Unione di Viterbo, debuttò il musical “Forza Venite Gente”, uno spettacolo che, in musica e prosa, racconta la vita del santo certamente più famoso e “speciale” a noi conosciuto, S.Francesco d’Assisi, interpretato da Michele Paulicelli, che con delicatezza va a toccare sia gli aspetti di speranza, amore per la vita e per la natura che caratterizzarono la vita del Santo, sia il conflitto con il padre, Pietro di Bernardone. Continua a leggere

INCONTRI – Nino Caruso: la millenaria attualità dell’arte della ceramica

di Benedetta Tintillininino caruso

Canonica di Todi. Immersa nella campagna umbra, la dimora del Maestro Caruso accoglie il visitatore con una serie delle sue opere inconfondibili poste all’esterno, ad integrazione e completamento della maestosa bellezza della natura, ancora, in questo angolo d’Umbria, in armonia con l’intervento dell’uomo.
Incontro Nino Caruso, il maggior esponente italiano della ceramica contemporanea, per una breve ed amichevole chiacchierata sulla sua carriera, la sua arte, ed i suoi progetti futuri.

Ringraziandola, Maestro, per la sua cordiale disponibilità, la invito a volermi raccontare qualcosa del suo percorso, i suoi inizi, per esempio… Continua a leggere