Il Conte Giustiniano Lebano di BOSCOTRESCE ricordato dal pronipote Costantino

di Chiara Fici

Incontro con il Conte Costantino Lebano Di Lustra che ci narrerà del suo prozio figura di spicco dell’800, rivoluzionario, liberale, poeta, filantropo di Torre Annunziata.

Giustiniano Lebano Conte Di Boscotresce e’ stato un nobile partenopeo la cui storia e’ stata narrata da Gerardo Laurini giornalista , che scrisse sul Giornale salernitano”Irno” nel 1901, la sua biografia.

Giustiniano Lebano di Lustra

Giustiniano Lebano di Lustra

Ecco come descrive il Conte Giustiniano:” Chi capita a Torre Annunziata e vi si ferma magari due o tre giorni non può non sapere che colà vive un uomo dotato di una mente davvero superiore, di una vasta cultura classica, di un animo aperto, mite, nobilissimo, instancabile nel beneficare, nonostante che spesso abbia avuto ed abbia ingratitudini non poche e non poche guerricciole volgari, delle quali egli né duolsi mai né serba il minimo rancore; giacché come un antico sapiente ben comprende e compatisce le debolezze e gli errori dell’umana natura. Quest’uomo è il comm. Giustiniano Lebano. Piacemi di scriver di lui nel simpatico Irno, perché la sua famiglia è oriunda di questa provincia. Suo padre avv. Filippo era di Sessa Cilento, donde insieme colla moglie Maria Acampora fu costretto ad emigrare a cagione delle sue idee liberali. E si stabilì a Napoli. Ivi il 14 Maggio del 1832 nacque Continua a leggere